Storia di una Pallina di Natale che diventa un’esploratrice

Per anni mi sono sentito come una pallina di Natale. Rossa, tonda, cosi perfetta da essere ammirata solo nei momenti più importanti. Ogni anno era sempre la stessa storia. Stesso albero, storia, luci e addobbi. Undici mesi chiusa in una scatola con tante altre palline puzzolenti e un mese sul grande albero: il posto dove …

Lettera a mio padre: “La vera storia dei treni a vapore”

Le frecce, gli intercity, i regionali. La mia storia è un treno che passa, che non si ferma, che non si paga e ti porta dove vuoi. Non so bene cosa significhi acquistare un biglietto alla stazione perché sono un privilegiato, ma strada facendo, ho pagato con sudore altre piccole cose. Non avevo nemmeno i …

Il Gobbo di Notre Dame a Berlino (VIDEO): Trova il coraggio per intraprendere un viaggio ispirandoti a qualcun altro

A prima vista, Notre Dame de Paris di Victor Hugo non è esattamente una storia per bambini, ma la Walt Disney è riuscita in questa impresa, lanciando un messaggio di uguaglianza molto forte. La prima volta a Theater des Westens ero un bambolotto di porcellana che indossava la maschera dell’uomo arrabbiato e che viveva il …

Prima di partire per un lungo viaggio, porta con te la voglia di non tornare più

Il mondo è abbastanza grande per ospitare i sogni di tutti. Quando io, Piccolo Franco, ero piccolo, mi dicevano che non sarei dovuto nascere perché mia madre rischiava di morire. Quando sono nato, il ginecologo le disse che ero nato senza cervello e che sarei morto nelle prossime 24 ore. In realtà, mia madre, prima …

Alfred Nobel: una lezione per un mondo di pace

"Casa è il luogo dove io lavoro ed io lavoro in qualunque luogo” disse Alfred Nobel. Da quando vivo all’estero, molte volte mi chiedo dov’è casa mia perché succede che, quando viaggi, impari a guardare il mondo secondo altri punti di vista, ma rischi di perdere quegli occhi con cui hai iniziato a osservare la …

Il viaggio di un laureato in Scienze della Comunicazione. Questa laurea serve a qualcosa?

Due anni fa, il 14 ottobre 2016, vengo proclamato dottore in Comunicazione, Tecnologie e Culture Digitali presso l’Università La Sapienza di Roma. Ancora non so se attribuire il merito a me, ai miei compagni di avventura, alla puzza di cipolla che ogni giorno si respirava alla Caserma Sani o all’(in)efficenza dell’ATAC. Il fatto è che, …